arton8989Ancora un po’ di pazienza per gli italiani che vorranno andare in pensione.
Così come previsto dalla ormai celeberrima “Riforma Fornero”, dal 2016 per ottenere la pensione si dovranno aspettare 4 mesi in più.
Questo è determinato dal miglioramento della speranza di vita, certificata dalla Ragioneria di Stato.

Dal 2016 via libera, quindi, al secondo aumento dei requisiti anagrafici e contributivi dopo l’adeguamento del 2013.
All’atto pratico per le pensioni anticipate gli uomini dovranno aver maturato 42 anni e dieci mesi di contributi; le donne 41 anni e dieci mesi di contributi.

Parlando invece di pensione di vecchiaia, i requisiti per le donne del settore privato si differenziano da quelle del settore pubblico: occorreranno 65 anni e sette mesi per le dipendenti e 66 anni e un mese per le autonome.

(Fonte: Il Sole 24 Ore)