Manovra Bce: Quali effetti avrà sul popolo italiano e sulle loro tasche?
Il piano lanciato da Mario Draghi lo scorso 23 gennnaio avrà sicuramente effetti decisivi su tutta l’economia nazionale e non solo. Nello specifico garantirà acquisti per 60 miliardi di euro mensili a partire da marzo 2015 fino alla fine di settembre 2016.
Nel caso di un differenziale stabile al di sotto dei 100 punti di base, la discesa dello spread potrebbe aprire le porte a massicci risparmi, per quanto riguarda gli interessi, con benefici impliciti nel campo della finanza pubblica.
Ma non è tutto. Anche l’inflazione potrebbe avere un impatto sulla gestione del debito.
Cosa succederà non è dato saperlo, ma sicuramente sono numerose le variabili messe in campo dal piano: si ipotizza – e si spera – una ricaduta positiva in grado di far scattare qualche decimale in più di Pil, rispetto allo 0,6% stimato dagli ultimi documenti programmatici del Governo.

 

(Fonte: Il Sole 24 Ore)